Nato a Milano nel 1965 , Tony Arco inizia lo studio dello strumento all’eta’ di tredici anni sotto la guida del Maestro Lucchini .A sedici anni incontra Tullio De Piscopo con cui instaura un profondo legame d’amicizia che vive ancora oggi, e con cui studiera’ fino all’eta’ di vent’anni. Le prime esperienze professionali cominciano intorno ai diciotto anni con vari gruppi locali, ma il rimo ingaggio jazzistico di rilievo sara’ con il pianista Piero Bassini con cui suonera’ spesso al “Capolinea” di Milano.

Altre collaborazioni di quel periodo includono Sergio Fanni, Mario Rusca (con cui collabora ancora), ma soprattutto un personaggio che si rivelera’ fondamentale per la sua formazione di jazzista, il grande clarinettista americano Tony Scott con cui Arco suonera’ a lungo in Italia e all’estero. Nel 1988 , ormai inserito a pieno titolo nel mondo professionale, Arco (mosso da una innata curiosita’ intellettuale) decide comunque di abbandonare tutto e partire per gli Stati Uniti dove vivra’ per quasi cinque anni e dove studiera’ con Gary Chaffee, Bob Moses e Alan Dawson .
Nel 1990 diventa il batterista del mitico “Wally’s Jazz Club” di Boston dove suona nei gruppi di Roy Hargrove e di Antonio Hart e con tanti altri musicisti americani tra i quali John Medesky e George Garzone .

 

 

Al suo ritorno in Italia nel 1992 Tony rientra velocemente nel circuito professionale milanese e diventa il batterista di molti gruppi tra cui quelli di Gigi Cifarelli, Mario Rusca e Antonio Farao’ , ma anche della Big Band di Demo Morselli con cui successivamente suonera’ per alcuni mesi al “Maurizio Costanzo Show”.

II 1995 segna l’importante incontro con Enrico Intra e Franco Cerri che gli offrono la cattedra di docente alla prestigiosa Scuola Civica di Jazz a Milano , oltre al ruolo di batterista nella Civica Jazz Band e di direttore del gruppo di percussionisti Time Percussion , ensemble stabile della scuola.
Oggi Arco e’ considerato unanimemente un punto di riferimento della didattica oltre ad essere coinvolto in collaborazioni artistiche ai massimi livelli del jazz italiano e internazionale.

Le collaborazioni concertistiche includono tra gli altri Mark Murphy, Bobby Watson, Kenny Barron, Charles Tolliver, Tony Scott, Dave Liebman, James Newton, Carl Anderson, Enrico Pieranunzi, Franco D’Andrea, Enrico Rava, Paolo Fresu, Franco Ambrosetti, Roberta Gambarini, Rachel Gould, Sarah Jane Morris, Bob Mover, Irio De Paula, Marcus Stockhausen, Gianluigi Trovesi, David Murray, Eddie Daniels, Luigi Bonafede, Joe Diorio, John Mosca, Evan Parker, Billy Cobham, Airto Moreira, Phil Markovitz, James Cammack, Sonny Fortune, Jesse Davis, Rob Sudduth, Andrew Hill, Garrison Fewell, Red Holloway, Joe Fonda, Emil Richards, Bob Mintzer, Kenny Wheeler, Nnenna Freelon, Pat LaBarbera, Albert e Jimmy Heath.

Specialista degli organici allargati, Arco ha collaborato con orchestre sinfoniche e big band quali l’orchestra Verdi, la “Carl Anderson Big Band”, l’orchestra Cantelli, l’orchestra “Citta’ di Ravello”, l’orchestra del “Teatro Massimo di Palermo” e la “Little Big band” di Shlomi Goldemberg .
Attualmente e’ membro della “Montecarlo Nights Orchestra” di Nick The Nightfly , oltre a collaborare con la Big Band di Paolo Tomelleri e la “J.W. Orchestra” di Marco Gotti , con cui ha realizzato il progetto “The Drummers’ Battle” che vede Arco duettare con colleghi batteristi.
Anche la discografia ha ormai raggiunto livelli importanti con oltre trenta cd registrati con artisti quali Lee Konitz, Enrico Rava, Mario Rusca, Antonio Farao’, Dave Liebman, Tony Scott, Gianni Bedori, Guido Manusardi, Andrea Tofanelli, Luca Meneghello, J.W. Orchestra, Franco D’Andrea, Claudio Angeleri, Nick The Nightfly, Franco Cerri e Enrico Intra , oltre ai diversi cd della Civica Jazz Band che hanno riscosso importanti riconoscimenti dalla stampa specializzata.

Come co-leader del Cues Trio ha inciso “Introducing Cues Trio” e “Feel – Cues Trio meets Dave Liebman” , oltre ad aver realizzato due cd col gruppo Time Percussion: “A Journey Within” e Time Percussion con Franco D’Andrea “Live at Iseo Jazz Festival” , ed il cd “It’s About Time” con il suo Tony Arco Quintet .
In collaborazione con Liebman – Tarenzi – Benedettini , ha recentemente realizzato i cd “Dream of Nite” e “Negative Space” , pubblicati negli Stati Uniti dalla “Verve” , mentre per il mercato giapponese ha pubblicato il CD “Rather Odd” , con il suo Tony Arco Trio.